Aeroporto Malpensa

Vai ai contenuti

Menu principale:

Rodi

Rodi

L’ Aeroporto internazionale di rodi riceve voli dalle maggiori località europee organizzati da diversi vettori, inoltre in questi ultimi anni grazie allo sviluppo del mercato dei voli low cost è possibile usufruire di biglietti aerei a prezzi inferiori rispetto al passato. L’Aerostazione si trova a circa 16 km a sud ovest della città principale. Gli autobus di linea consentono il collegamento con l’ Aeroporto rodi Diagoras e il capoluogo dell’ isola percorrendo il tragitto in quaranta minuti. Uscendo dal Terminal 1, sulla sinistra a circa 350 metri è ubicato il capolinea. Presso l’ufficio informazioni dell’ aeroporto è possibile conoscere orari, fermate e tappe. Anche la stazione dei taxi si trova nelle immediate vicinanze. Diversi hotels hanno a disposizione un servizio navetta gratuito per i collegamenti, mentre solitamente i viaggi organizzati dai tour operator dispongono preventivamente il trasferimento nel luogo di soggiorno. In automobile per raggiungere la stazione degli aeromobili bisogna percorrere la strada costiera a doppia carreggiata per circa venti minuti, diverse indicazioni stradali segnalano la direzione da raggiungere. Per quanto riguarda il noleggio dell’ auto esistono uffici dell’ avis per usufruire di condizioni particolarmente convenienti. Nel parcheggio: posto di fronte il terminal sono disponibili posti auto per soste brevi e lunghe per voli low cost o viaggi last minute durante le vacanze. Durante il periodo estivo l’ aerostazione risulta affollata per la presenza di numerosi voli low cost di diverse compagnie aeree, pertanto si consiglia di raggiungere l’ aeroporto con largo anticipo sull’ orario di partenza. L’indirizo dell’ aeroporto è: Diagoras, Paradhissi , 85106 Rhodes, Greece – le coordinate geografiche sono Longitudine 28° 5′ 2″ E, Latitudine 36° 24′ 3″ N, il codice internazionale RHO.

 

L’isola di Rodi gode di una elevata affluenza turistica per le splendide spiagge e per il meraviglioso clima, nonchè la caratteristica e famosa città medioevale e quella moderna con vita notturna e divertimento. Da non dimenticare le visite ai numerosi siti archeologici. Le spiagge migliori dell’isola si trovano sulla parte nord-est. Le spiagge di sabbia si trovano verso Faliraki, Ladiko, Kolimpia, Tsampika, Agathi, Stegna, Kalathos, Vlicha, Lindos, Pefki, Lardos, Prasonissi e Kamiros.Spiagge a ciottolo si possono trovare a Kalithea, Spilies, Afantou, Charaki, Genadi, Kolpos Ialissos, Tholos, Saroni e Fourni Monolithou.Infine, ci sono le spiagge di Kiotari, Lachania e Plimiri.

In passato l’isola di Rodi era la dimora storica della enorme statua di Colosso, considerata anche una delle sette meraviglie del mondo. Attualmente il capoluogo presenta due realtà, una quella storica, vissuta in altri tempi, offrendo una città vecchia circondata dalle mura medievali e attraversata dalla strada principale chiamata via dei Cavalieri di san Giovanni, attorno alla quale si radunano tutti i vecchi palazzi della città, l’altra quella della città moderna con una vita notturna infinita, centinaia di grandi alberghi, negozi, ristoranti, locali. In generale tutta la costa è piena di spiagge bellissime dalle acque cristalline, numerose località litoranee e e siti archeologici molto importanti da visitare magari durante le giornate nuvolose.

Si consiglia al turista di visitare per l’ importanza storica e culturale il centro antico di Rodi , circondato dalle mura, con il suo groviglio di stradine e cupole. Il centro storico della città è un labirinto di vicoli e piazzette, con edifici bizantini, turchi e latini , circondato da mura possenti. La città medioevale è divisa nel Quartiere dei Cavalieri, un tempo riservato alle abitazioni dei cavalieri di San Giovanni, e la Hora. La via Ippoton chiamata anche via dei Cavalieri, consiste in una strada lastricata, fiancheggiata da palazzi e locande e avvolta dalla nobile e severa atmosfera delle crociate. Il quartiere della Hora custodisce diverse testimonianze del passato come la Moschea di Solimano il Magnifico, dalla caratteristica cupola rosa, costruita nel XVI secolo e ristrutturata di recente.

Inoltre altre attrazioni presenti fuori dalla città capoluogo sono, Lindos, seconda città più importante di Rodi, che la sera si trasforma come la maggior parte delle località turistiche greche con i suoi tanti resort, locali, discobar e discoteche che animano la notte e la riempiono di mondanità. Afandou, è una delle più vecchie località di Rodi, Emponas, un villaggio montuoso ma molto bello, Archagelos,è il più grande villaggio dell’isola, Faliraki, località turistica con una spiaggia di sabbia fine, lunga oltre i 5 Km., Ialissos o Trianta, situata in una vasta verdissima pianura,molto popolata dalla gente, Salakos, tra il bosco di Profitis Ilias e l’antica Kamiros.
Fra i monumenti e musei dell’ isola di Rodi si distinguono, La biblioteca comunale, La villa comunale, L’Acquario, La collina di Aghios Stefanos, Il parco di Rodini, Il MuseoArchelogico, Il Museo Bizantino, Il Museo Folcloristico La Pinacoteca comunale, Il centro culturale di arte contomporanea, La biblioteca Musulmana, a Rodi città. Il Castello, ad Archagelos, Il Museo Folcloristico, ad Emponas, La Valle delle farfale, a Paradisi, L’acropoli di Lindos, La Tomba di Kleovoulos, a Lindos. La Fortezza, a Monolithos, L’acropoli di Ialissos. L’acropoli di Sarantapichou e La grotta di Kalamonias, a Faliraki. Le rovine del castello Veneziano, a Paradisi.

Contestualmente l’ isola di Rodi rappresenta la più grande isola del Dodecaneso e sicuramente una fra le più conosciute di tutta la Grecia. Si trova nella parte sud-est del Mare Egeo, a soli 23 km dalle coste dell’Asia Minore, la capitale e porto principale dell’isola, sono situati nel punto nord-est del isola con una latitudine di 36° N e una longitudine di 28° E. Tra le principali distanze ricordiamo Atene dista 435 km, Roma: 1.480 km, Milano 1.880 km.

Ogni anno si distingue per la numerosa presenza turisti nei mesi estivi. L’ isola di Rodi rappresenta una metà perfetta per chi cerca uno splendido mare con acqua cristallina e anche per immergersi La Città Vecchia racchiusa nelle mura medievali con i suoi gioielli architettonici è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 1988. Questa zona venne costruita con l’arrivo sull’isola dei Cavalieri di San Giovanni intorno agli inizi del 1300. I medesimi vi rimasero regnando fino al 1519.
Altra attrazione principale è la località di Lindos con la sua Acropoli, costruita su una piccola collina raggiungibile a piedi o a dorso di mulo, risalente al IV secolo a.C., dal quale si può godere di un panorama mozzafiato verso il mare e la città. Anche in questo stupendo luogo i Cavalieri di Rodi hanno lasciato le loro tracce nella storia, costruendo una imponente muraglia che cinge e protegge l’intera Acropoli ed un grande e fantastico Castello, che solo in parte è possibile visitare. Centro religioso molto importante nella Grecia antica era il Tempio di Atena Lindia, del quale ora restano solo alcune colonne ed il basamento che ospitavano una statua dedicata alla dea, dove anche Alessandro Magno nell’antichità si recava in pellegrinaggio.

Capitale delle dodici isole dell’Egeo sudorientale, denominate Dodecaneso, Rodi possiede la più grande estensione di superficie e di popolazione, la sua forma romboidale ha una lunghezza di 81 e una larghezza di 37 chilometri. Geograficamente una estesa catena montuosa nel senso della lunghezza divide l’isola, sono presenti poche pianure e alcune vallate fertili e pittoresche vicino al litorale, in linea generale è una delle isole più montuose del mare Egeo. Le montagne dell’isola non sono alte, con esclusione del monte Attàviro di 1.215 metri dal livello del mare. Ad est del monte vicino al paese di Empona, Sàlaco e Apollona, sorge verdissimo il monte Profeta Elia alto 800 metri, mentre a nord-ovest del monte Atàviro sorge il monte Acramita con 823 metri di altezza vicino al paese di Monòlito. Nella zona situata a nord-est sorgono le montagne Periòli, Leucòpagos. Da ricordare inoltre La collina dell’acropoli antica di Rodi con i templi di Giove Poliè e di Athena Poliade, l’odierno monte Smith.

Complessivamente Rodi deve alla sua latitudine tutti i privilegi del clima mediterraneo, con un inverno mite e abbondanti piogge ed estati fresche grazie alle brezze marine e ai venti settentrionali forti, caratteristici nella zona delle isole del mar Egeo. Il clima dolce, la terra fertile e le acque abbondanti di fonti bellissime come quella della Ninfa Koskinistì e Tragoùdi sul monte del profeta Elia e sul monte Periòli, fanno di Rodi una fortuna, una delle terre più fertili del mare Egeo, dalle vaste selve, il cui legname andava alla volta dei cantieri navali di Costantinopoli, dalla ricca agricoltura e dall’infinità di fiori. Per arrivare in questi luoghi durante le vacanze, si consiglia di utilizzare l’ aereo per la comodità dei viaggi, magari usufruendo di biglietti aerei scontati o voli low cost in partenza dai principali aeroporti italiani come Bologna, Verona, Milano, Bergamo e Roma in modo particolare usufruendo delle offerte con partenza dall’ Aeroporto Malpensa.

Come ricordato in precedenza una delle maggiori attrazioni di tutta l’isola è rappresentata dalla città medievale che si estende su una superficie di 800 Kmq circa e dispone di un centinaio di monumenti. Per poterla visitare con calma apprezzando i loro valori culturali intrinsechi bisogna disporre di molto tempo e organizzare diversi itinerari ed escursioni. Proclamata nel 1988 monumento protetto dall’UNESCO per il suo valore di patrimonio culturale mondiale, la città medievale,si sviluppava attorno al porto più importante dell’isola, ai tempi denominato ‘Emporiò, le delimitazioni risultano protette da bastioni forti ed imponenti. Durante il dominio dei Cavalieri nella città risiedevano Greci ed una la piccola comunità Ebrei mentre i Cavalieri occupavano il Castello, centro amministrativo e religioso dell’isola che conteneva edifici di funzioni diverse come l’Armeria, l’Ospedale e, il più importante di tutti, il palazzo del grande Maestro, altre costruzioni importanti del castello erano anche le residenze, che contenevano le dimore e le sale di riunioni di Cavalieri della stessa nazionalità.

Una prima escursione per scoprire questi fantastici luoghi durante le vacanze, pùò essere ideata accedendo dalla porta della Libertà, ricostruita nel 1924, al fine di raggiungere la Piazza dell’Arsenale con le rovine del tempio di Venere del III secolo a.C. Di fronte al tempio sorge l’Albergo di Overna e alla sua destra l’Armeria costruita dal gran Maestro R. de Pins nel XIV secolo. Proseguendo lungo la stretta via dietro all’Albergo di Overna raggiungiamo una chiesa bizantina del XIII secolo che i Latini trasformarono in propria cattedrale due secoli più tardi e che alla fine diventò moschea sotto il nome Ederùm Tjamì. Attualmente la chiesa è stata ristrutturata nella sua forma originale con l’eliminazione delle modifiche architettoniche eseguite durante il dominio turco. In prossimità dell’albergo dell’Overna ha inizio la odòs Ippoton chiamata via dei Cavalieri, dalla piazza dell’Ospedale che contiene anche l’Albergo d’Inghilterra. Quest’ ultimo edificio venne distrutto intorno al XIX secolo e succesivamente ricostruito nella sua forma originale. Costruito di fronte all’Albergo dell’Inghilterra l’Ospedale dei Cavalieri è stato trasformato oggi in Museo Archeologico . L’ opera di costruzione venne iniziata dal Gran Maestro de Lastic, ma passarono diversi anni per arrivare alla sua ultimazione. Da notare che sopra l’ingresso dell’Albergo è presente un rilievo raffigurante due angeli che sostengono lo scudo dell’Ordine e sotto il rilievo l’epigrafe della fondazione. Aperta nel XV secolo, la via dei Cavalieri, presenta un tracciato rettilinio.

Un’ altra ipotesi di escursione nel centro medioevale di Rodi, può essere effettuata percorrendo la strada in salita verso il Palazzo del Gran Maestro, a sinistra risulta visibile il prospetto settentrionale dell’Ospedale e di fronte a quest’ultimo, l’Albergo della Lingua d’Italia costruito verso il 1519, esempio tipico di dimora cavalleresca, accanto un piccolo palazzo anonimo e subito dopo l’Albergo della Lingua di Francia costruito dai grandi Maestri d’Aubusson e d’Amboise verso la fine del XV e gli inizi del XVI secolo. Il particolare di questo edificio, consiste nel essere il più ricco e decorato di Rodi, costituisce, solo una parte della residenza della Lingua di Francia. Proseguendo lungo un vicolo stretto, situato in adiacienza la costruzione, si arriva alla chiesa gotica di San Demetrio del 1499, costruita sui residui di un tempio rinomato del dio Dionisio. Riprendendo il percorso lungo la via dei cavalieri incontriamo, dopo la via che conduce alla chiesa di San Demetrio, una chiesa piccola con baldacchino in pietra, gotico, e gli scudi del Papa, della Francia e dell’Inghilterra. Successivamente dopo la chiesa si trova la famosa “cappellania” della Francia, la dimora del cappellano dei Cavalieri Francesi e della chiesa. Infine si arriva ad incontrare un arco costruito verticalmente alla strada con sopra una costruzione. Superato questa edificazione si trova a destra l’Albergo della Lingua di Provenza e antistante, l’Albergo della Lingua di Spagna, costruito intorno il 1421 e il 1512 dai Gran Maestri Fluvian e d’Amboise.

Per arrivare quartiere medievale turco bisogna seguire la strada posta a destra della biblioteca Ahmat Hafoùz che sorge di fronte alla moschea di Solimeno. Stupisce lo stato di conservazione del quartiere rimasto inalterato dall’era dei Cavalieri Le maggiori costruzioni degne di nota sono la moschea Taketji costruita il 1765, Chiesa trasformata del XV secolo come moschea del Sultano Mustafà. Verso la zona sud del quartiere turco si trova una chiesa ortodossa o cattolica, trasformata ugualmente dai Turchi in moschea, della Abdùl-Tjelil Djamì. Risaltano gli elementi goticirisalenti al periodo del XV secolo. Vicino alla Porta di Sant’Anastasio, esiste un’altra moschea piccola, ugualmente una chiesa trasformata, il Babù-Mestùd Djami. Vale anche la pena di ammirare anche il Retjèp Pascià Djamì, costruito nel 1588 e decorato con abbondanti ceramiche persiane, situato ad est della Porta di Sant’Anastasio. Da ricordare che le colonne del portico e della fontana provengono da costruzioni bizantine e cavalleresche.

Maggiormente a nord si erige il Pejal el Din Djamì, piccola chiesa bizantina affrescata, il Demirlì Djamì , la moschea dell’Ibraim Pascià e il Hutai Djamì. Il Demirlì Djamì in passato era la chiesa bizantina a forma di croce iscritta. Altre importanti moschee sono quella dell’Ibraim Pascià costruita nel 1531, una delle più vecchie costruzioni turche e il Hutau Tjamì, la piccola chiesa dei cavalieri trasformata in moschea. Poco lontano sorge la Porta di San Giovanni denominata anche porta Koskinù, probabilmente edificata intorno al 1457. Alla sua costruzione partecipò il capomastro greco Michele Kuntìs. Di notevole interesse sono gli scudi dei grandi maestri de Milly, Fluvian, Zacosta e d’Aubusson. A nord della porta di San Giovanni si trova il Dolaplì Djamì, chiesa medievale a forma di croce libera, costruita nel XV secolo con funzione ortodossa. Infine la Porta dei Mulini aperta verso il porto detto Emporiò, la via parallela alle mura che affiancano il mare, in direzione sud ovest, porta all’ospedale vecchio di Santa Caterina fondato nel 1392 dal cavaliere italiano Fra Domenico d’Alemagna per consentire di offrire ospitalità e cure mediche agli italiani nobili che visitavano l’isola. In prossimità sul lato destro della strada, troviamo il palazzo dell’Ammiragliato, dimora dell’ arcivescovo ortodosso dell’isola, malgrado lo stile gotico della costruzione. L’intera ricostruzione e l’allestimento del palazzo offrono l’immagine completa di una casa rodiota del XV secolo. Per il turismo grecia il centro urbano di Rodi corrisponde alla più grande città medievale abitata d’Europa e compare anche nella lista del patrimonio dell’umanità dell’UNESCO per questo motivo molti turisti aloggiano negli hotels della città, per unire alle vacanze al mare una esperienza culturale e storica.

Famosa per la bellezza delle sue spiagge e la pulizia delle acque. l’isola di Rodi possiede 31 spiagge premiate con la Bandiera Blu della Foundation for Environmental Education per la qualità delle acque, qualità della costa, servizi e misure di sicurezza, educazione ambientale.

Rodi è famosa per le bellissime spiagge ed il mare cristallino. Per questi motivi il visitatore troverà in questa terra della grecia luoghi caratteristici come le lunghe lingue di pura sabbia dorata e granulosa, come quella di Agathi, spiaggie ultrachilometriche come quella di Faliraki, panorami di una belezza straordinaria come quello di Ladikò. La costa a volte rocciosa, frastagliata che si alterna ad ampie o strette traccie di sabbia o ciotoli levigati dal mare, circondate dalla macchia mediterranea. Durante le vacanze e i pernottamenti in Hotels si potranno ammirare i fantastici colori del mare e la bellezza straordinaria delle roccie della zona Anthony Quinn fino alla lunga spiaggia sabbiosa di Tsambika, munita del suggestivo promontorio del omonimo monastero e poi fino alla selvaggia penisola di Prasonisi, famoso paradiso dei surfisti nell’estremo punto sud, Rodi propone una richissima varietà di spiagge straordinarie e panorami oltre che la bellezza naturale ed il mare incotaminato, transparente e cristallino.

 

Gastronomia

Gastronomia e cucina greca sono caratterizzati dall’ uso di spezie erbe e olio di oliva, in particolare quest’ ultimo risulta presente in molti piatti tipici greci. Anche le verdure favorite dalle condizioni climatiche trovano largo impiego nella preparazione dei cibi in quanto tutti i vegetali crescono naturalmente e colmi di aroma e gusto. Veramente saporiti sono i pomodori greci, la lattuga, carote, cipolle, basilico e aglio, per non parlare dell’aroma della frutta fresca: uva, albicocche, pesche, ciliege, meloni, angurie. Le erbe, che la maggior parte dei greci raccoglie dalle montagne o nelle campagne, sono rinomate per il loro sapore, profumo e proprieta’ benefiche. Mangiando uno dei tanti rinomati piatti greci, l’aroma dell’origano, timo, menta o rosmarino, vi inebrieranno. Non dimenticate inoltre di provare anche i formaggi greci, ed in particolare la feta. Poiche’ agnelli e capre in grecia sono liberi di pascolare ed i pascoli sono particolarmente ricchi di erbe, la carne di questi animali ha un sapore unico che e’ impossibile ritrovare in qualsiasi altra parte del mondo. Il pesce del Mediterraneo e’ inoltre di gran lunga piu’ saporito di quelli d’oceano. Nell’Egeo e nello Ionio le acque sono cristalline, chiare e colme di pesci in particolare a Rodi. Conosciuta anticamente come “Isola delle Rose” e “Isola delle Farfalle” per la quantita’ di fiori e farfalle che inondavano le sue colline, Rodi e’ il luogo in cui Zeus ossequio’ Elio, il Dio del Sole, e dove questi si innamoro’ della figlia di Poseidone, la ninfa Rhoda. Non fu a caso che per cosi’ tanti secoli il dio Sole fu venerato su Rodi o che questa venerazione diede vita ad una delle sette meraviglie del mondo antico, il Colosso di Rodi. Con circa 250 km di costa l’ isola di Rodi e’ in grado di offrire ogni genere di panorama e di rispondere ad ogni sorta di esigenza degli amanti del mare e delle spiagge: dalle spiagge rocciose della costa nord-ovest a quelle sabbiose del sud dell’isola, dalle ampie baie calme, perfette per le famiglie ed i bambini, alle spiagge deserte ed incontaminate, paradiso dei giovani e degli amanti della privacy, ci sono spiagge perfette per il windsurf ed altre perennemente animate da feste in bikini. E non di meno in riva al mare potrete gustare dell’ottimo pesce fresco, cucinato ad arte e con semplicita’ o passeggiare di sera al chiaro di luna lasciandovi rinfrescare dalle costante brezza marina che non abbandona mai quest’isola. Per gli amanti degli sport acquatici e’ possibile noleggiare barche a motore o a vela, attrezzatura da windsurf, pedalo’, biciclette e moto ad acqua o dedicarsi allo snorkeling e alle immersioni. Che amiate il relax o il divertimento, insomma, la privacy o la confusione, la sabbia o le rocce, Rodi ha cio’ che cercate, e tutto a portata di mano! Sulla punta nord estrema dell’isola e’ collocata la citta’ di Rodi con la sua lunga spiaggia di sabbia e ciottoli. Sul tratto denominato Elli, vicino all’Acquario, troverete un campo da Beach Volley attrezzato, lettini ed ombrelloni a noleggio, sport acquatici e diverse taverne. Kalithea Una bellissima spiaggia a cui si accede attraversando una grande pineta, distante appena 10.5 km da Rodi citta’. Per raggiungerla percorrete la strada per Faliraki e girate a sinistra all’indicazione. Attrezzata con lettini, ombrelloni e diverse taverne. Le terme di Kalithea, raccolta di fotografie. Faliraki Situata a 12 km dalla citta’ di Rodi, la lunghissima spiaggia sabbiosa di Faliraki e’ il regno degli sport acquatici e del divertimento. Nella parte piu’ a sud della spiaggia, diverse zone per nudisti. Antony Quinn Una tranquilla insenatura, piu’ popolata in luglio e agosto, situata a 15 km da Rodi citta’, e resa unica dalle bellissime pinete che la circondano e dalle sue acque sempre fresche. Ladiko’ E’ una piccola baia di rocce e sabbia situata a 15 km da Rodi citta’. Ombrelloni e lettini disponibili. Traganou La spiaggia di Traganou e’ perfettamente organizzata con bagni pubblici, docce, ombrelloni e lettini. La spiaggia e’ situata a due km dal centro di Faliraki in direzione di Afandou. Afandou Situata a 18,5 km dalla citta’ di Rodi e accessibile attraverso il villaggio di Afandou. Se non avete un mezzo con cui spostarvi, potrete raggiungere questa spiaggia grazie a un simpatico trenino o ad un bus. Kolimbia Situata a 25 km da Rodi citta’ e’ una spiaggia sabbiosa con piccoli sassolini, principalmente frequentata da famiglie. Bicilette acquatiche a noleggio. Tsambika Situata a 27 km da Rodi citta’, e’ una bellissima spiaggia di sabbia ideale per delle belle nuotate e per gli sport acquatici. Dotata di una taverna e di un piccolo minimarket giusto accanto alla fermata del bus. Stegna Spiaggia di sabbia e ciottoli situata a 29 km dalla citta’ di Rodi e a solo mezzo km dal paese di Archangelos. Nella baia di Stegna troverete diverse piccole taverne dove degustare la cucina locale. Aghati Situata a 36 km da Rodi citta’, raggiungibile da Charaki, e’ una piccola spiaggia di sabbia dotata di ombrelloni e lettini. Haraki Una combinazione di sassi e sabbia a 36 km da Rodi citta’. Sul lungomare sono situati un minimarket ed un caffe’. RACCOLTA FOTO Malona Kalathos Situata a 45 km da Rodi citta’, e’ una grande spiaggia di 4 km di lunghezza con sabbia e ciottoli. Sul lungomare troverete diverse cantine ed un minimarket. Vliha Situata a 47 km da Rodi citta’, e’ una spiaggia molto frequentata da famiglie e bambini. Ombrelloni, lettini e diverse taverne sono disponibili. Molti degli hotel dell’area sono costruiti lungo il mare. Lindos Popolare e pittoresca spiaggia sabbiosa dall’acqua verde. Situata a 50 km da Rodi citta’ e dotata di ombrelloni e lettini. Ideale per famiglie. Pefkos Una piccola spiaggia circondata da alberi di pini (da cui prende il nome) a 56 km da Rodi citta’. Sul lungomare diverse taverne, caffe’ ed un minimarket. Lardos Bellissima spiaggia sabbiosa di 2,5 km di lunghezza. Ombrelloni, lettini e sport acquatici a disposizione. Kiotari Una vasta spiaggia di sabbia fine collocata a 60 km da Rodi citta’. Scantenatevi negli sport acquatici qui a Kiotari, al Centro di Sport Acquatici, il piu’ grande dell’isola. Sulla strada principale, vicino alla spiaggia, ci sono diverse taverne di pesce, caffe’ e un panificio. Gennadi Vasta spiaggia di sabbia e ciottoli a 63 km da Rodi citta’. Principalmente frequentata da giovani e dotata di diverse taverne di pesce e caffe’. Plimiri Capo Prasonissi Due baie che combinano la calma al vento a seconda della direzione in cui il vento soffia e dalla direzione da cui arriva. Ideale per il windsurf e collocata a 92 km da Rodi citta’. Sulla costa occidentale Situata ad 8 km da Rodi citta’, lungo la vasta spiaggia di sabbia e ciottoli di Ialyssos, il mare e’ immediatamente profondo. E’ una spiaggia organizzata, con diversi hotel e centri sportivi. Il centro urbano di Ixia situato a circa 4 km da Rodi citta’ e’ costituita da diverse spiagge di ciottoli con alberi di palma e diverse zone private. Questa zona risulta consigliata agli amanti del windsurf, vicino alle spiagge si trovano diversi centri sportivi. Trianda Kremasti Paradisi Tholos Teologhos Soroni Fanes ubicata a 30 km dalla citta’ di Rodi, questa spiaggia di sabbia fine e’ anche un piccolo porticciolo per pescatori. Windsurf e due taverne disponibili su questa spiaggia. Kamiros Monolithos Nonostante non sia spesso citata nelle guide turistiche la bellissima ed isolata spiaggia di Monolithos offre un panorama incantevole ed e’ uno dei principali luoghi di ritrovo per nudisti. Apolakia è una bella spiaggia di sabbia di circa 1,5 km di lunghezza.

In occasione del periodo estivo numerosi sono i voli in partenza dall’ Aeroporto Malpensa milano verso l’ isola di Rodi in particolare quelli organizzati dalle compagnie aeree low cost e dai maggiori tour operator.

Copyright 2022. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu