Aeroporto Malpensa

Vai ai contenuti

Menu principale:

Animali

Animali

In occasione di viaggi in aereo alcune compagnie consentono il trasporto di animali di affezione come cani e gatti in cabina oppure nella stiva in base al peso e alle dimensioni nel rispetto dei propri regolamenti.

Inoltre bisogna precisare che la maggioranza dei voli low cost in partenza o arrivo dall’ aeroporto malpensa non prevedono affatto la possibilità di trasportare animali. Il passeggero che vuole andare in vacanza con il proprio cane o gatto si trova di fronte ad alcune limitazioni, far viaggiare l’animale nella stiva pressurizzata oppure in cabina. Normalmente le compagnie aeree che consentono il trasporto di animali in cabina nello spazio passeggeri richiedono che gli stessi siano posti all’ interno di un apposito contenitore, di dimensioni prefissate che consenta all’animale di potersi muovere liberamente, alzarsi e girare, adatto per poter essere posizionato nello spazio tra i sedili senza creare particolari inconvenienti ad altri passeggeri. Altre limitazioni sono previste per il numero di animali che complessivamente possono viaggiare a bordo dello stesso volo, al massimo uno o due a seconda delle compagnie.

 

Links sponsorizzati

 

In genere per il trasporto aereo di animali, cani e gatti, è previsto il pagamento di un supplemento, variabile a seconda delle compagnie e della durata del volo, mentre sono esclusi da queste limitazioni e possono viaggiare anche sui voli low cost i cani guida per ciechi e disabili.

Lufthansa ad esempio consente il trasporto degli animali in cabina o nella stiva dell’aeromobile, a seconda del loro peso e delle loro dimensioni. Devono naturalmente essere rispettate le norme di legge per la protezione degli animali e le disposizioni per l’importazione e l’esportazione dei paesi interessati. Per alcune razze di cani vengono applicate condizioni di trasporto particolari.
Se si vuole portare con sé animali su un volo Lufthansa bisogna comunicarlo al momento della prenotazione, e comunque almeno 24 ore prima della partenza, telefonicamente oppure personalmente al servizio Lufthansa Airport Ticket Team.
Si possono portare in cabina un cane o un gatto se l’animale non supera gli otto chilogrammi di peso compreso il trasportino. In cabina l’animale deve essere tenuto in un contenitore di massimo 55x40x20 cm, può essere utilizzato il suo trasportino se rientra nelle dimensioni richieste ed è impermeabile.
Gli animali di grossa taglia che non possono essere trasportati in cabina vengono trasportati da Lufthansa in appositi contenitori in una zona climatizzata della stiva merci. Per l’ animale può essere utilizzato il suo trasportino se è conforme alle disposizioni IATA (International Air Transport Association). Le dimensioni del contenitore devono in ogni caso garantire che l’animale possa stare in posizione eretta e abbia sufficiente spazio per muoversi.
I cani guida per non vedenti e non udenti e gli altri cani da assistenza al seguito dei passeggeri in linea di massima vengono trasportati gratuitamente su tutti i voli Lufthansa e sono ammessi anche in cabina. Non dimenticate di avvisare tempestivamente della presenza del suo cane al personale di assistenza a terra e di bordo.

Wind Jet accetta il trasporto in cabina passeggeri di piccoli animali domestici cani, gatti e furetti. Per altre specie di animali si dovrà preventivamente contattare il call center per ottenere un’autorizzazione scritta. Saranno accettati in particolare massimo due animali in cabina alla tariffa di euro 30,00 per i voli nazionali ed euro 40,00 per i voli internazionali. Eventuali richieste di trasporto per animali in cabina passeggeri devono essere fatte al momento dell’acquisto del biglietto, fatta espressamente salva la disponibilità di posto in cabina passeggeri, se tutte le seguenti condizioni verranno rispettate.
Il peso dell’animale e dell’apposito contenitore non devono superare complessivamente i 10kg. È ammesso un solo contenitore per passeggero. L’animale deve essere posto a cura del passeggero in un contenitore resistente e sicuro con fondo assolutamente impermeabile e previsto di un’apertura per una sufficiente aerazione, ma che non consenta all’ animale di uscire o esporsi. Inoltre l’animale non deve emanare odore sgradevole e deve rimanere esclusivamente nel contenitore.
Il contenitore deve essere tale da consentire all’animale un viaggio confortevole, permettendogli di muoversi, sedersi ed accovacciarsi in posizione naturale all’interno dello stesso. Il vettore si riserva il diritto di rifiutare il trasporto degli animali se i criteri sovrastanti non verranno rispettati ed inoltre non si assume nessuna responsabilità nel caso di incongruenze con le leggi dello stato di atterraggio.
Le dimensioni del contenitore non dovranno eccedere le seguenti misure: lunghezza: 48cm; larghezza: 33cm; altezza: 29cm. Non più di 5 animali della stessa specie possono essere trasportati nel contenitore; in tal caso il peso massimo degli animali più la gabbia deve essere 10 Kg. È necessario esibire il certificato sanitario del veterinario completo di vaccinazioni e, per i voli internazionali, il Passaporto Europeo per animali da compagnia. E’ necessario sia consentito il trasporto, dalle leggi dello Stato, e/o dai regolamenti anche aeroportuali, e/o che non sussistono restrizioni in essere anche relative alla mancanza di autorizzazioni presso gli scali aeroportuali oveatterrae/o decolla l’aeromobile.
Non sono ammessi animali in stiva. Non sono ammessi roditori. Il vettore si riserva il diritto di rifiutare il trasporto degli animali se i criteri sovrastanti non verranno rispettati. Fermo restando quanto sotto specificato, il passeggero che sia autorizzato al trasporto in cabina passeggeri di piccolo animale domestico, resta obbligato per tutta la durata del volo e durante l’espletamento delle operazioni connesse a mantenere l’animale all’interno dell’apposita gabbia. Onde verificare la disponibilità di spazio a bordo dell’aeromobile per il trasporto degli oggetti e degli animali , il passeggero deve contattare il Call Center con congruo anticipo prima della partenza. In difetto l’accettazione di tali oggetti o degli animali al momento del check-in potrebbe non essere garantita.
Le tariffe applicabili per il trasporto dei bagagli debbono essere pagate al momento della loro registrazione presso il check-in. Le tariffe applicabili per il trasporto degli animali debbono essere pagate al momento dell’acquisto del titolo di viaggio.

Le due principali compagnie low cost Ryanayr e EasyJet non prevedono la possibilità di trasportare animali, fatta eccezione per i cani guida per ciechi e disabili con alcune limitazioni in base alle destinazioni.

La compagnia aerea meridiana consente di portare in cabina un solo animale per passeggero con un massimo di due per ogni volo. Il trasportino deve essere esclusivamente di tipo rigido e le dimensioni non devono eccedere i 48x33x29 centimetri. Anche in questo caso il peso complessivo è di 10 kg e il costo è di 30 euro per le tratte interne ed europee e di 50 per gli intercintinentali.

Per Alitalia in cabina è possibile portare cani o gatti o volatili, con alcune eccezioni relativamente ai Paesi di provenienza, in un trasportino di dimensioni non superiori a 40x20x24 centimetri, impermeabile e areato. Il peso complessivo del cane e del contenitore non deve essere superiore ai 10 kg.

Risulta estremamente importante e necessario verificare eventuali certificati sanitari, documenti o eventuali quarantene previste nel luogo di destinazione. L’animale deve essere trasportato in contenitori (kennel) sufficientemente rigidi per impedirne lo schiacciamento o la fuga.

L’Unione Europea, con lo scopo di armonizzare il controllo dei rischi sanitari legati alla circolazione degli animali da compagnia al seguito del viaggiatore, ha emanato il Regolamento 998/2003 introducendo, per gli spostamenti all’estero di cani, gatti e furetti, un documento che riporta i dati anagrafici e sanitari dell’animale : il ‘PASSAPORTO’. Cani, gatti e furetti che si spostano all’estero, a seguito di viaggiatori e non destinati al commercio, devono essere dotati del documento di identificazione .
Il passaporto viene rilasciato esclusivamente dal Servizio Veterinario dell’ASL. Il proprietario deve chiederne il rilascio tramite la compilazione di apposito modulo presso il distretto ASL competente per il suo Comune di residenza.
Il rilascio del passaporto è subordinato a requisiti sanitari che variano a seconda del Paese di destinazione.
Bisogna ricordare che per l’ingresso in Paesi Extra-Comunitari è opportuno rivolgersi presso l’Ambasciata dello Stato di destinazione per richiedere, di volta in volta, quali siano i requisiti sanitari necessari per l’ingresso in quel dato Paese, le norme sanitarie possono variare. Gli spostamenti all’interno della Comunità Europea sono subordinati al possesso del Passaporto come di seguito descritto.
Paesi Unione Europea + Andorra + Svizzera + Islanda + Liechtenstein + Monaco + Norvegia + San Marino + Città del Vaticano, l’animale deve essere :
– identificato (con tatuaggio o microchip) ed iscritto all’anagrafe
– vaccinato contro la rabbia da almeno 21 giorni e non oltre 11 mesi
Va tenuto presente che nel caso di un viaggio in un paese Terzo, al rientro , salvo variazioni da verificare di volta in volta presso il Servizio Veterinario dell’A.S.L.,l’animale dovrà possedere certificati sul passaporto, dei requisiti sanitari maggiori rispetto a quelli previsti per gli spostamenti all’interno di Paesi della CEE. I Paesi terzi possono essere schematicamente suddivisi in : Paesi a basso rischio di Rabbia e Paesi ad alto rischio di Rabbia.
Gli animali di età inferiore ai 3 mesi NON possono essere introdotti nei seguenti Paesi: Cipro, Francia, Islanda, Italia, Lettonia, Malta, Polonia, Finlandia, Svezia, Regno Unito.

 

I veterinari consigliano il viaggio in cabina, in quanto l’esperienza della stiva in ambiente pressurizzato può essere traumatica per gli animali, spaventati dal rumore e dall’ambiente che non conoscono. Nella cabina comunque bisogna usare cautela, in quanto le razze di cani brachicefali, come il carlino, i molossoidi, il bulldog inglese o il boulldogue francese o anche lo shitzu fanno per loro natura più fatica a respirare se le condizioni non sono ottimali.

A causa delle continue modifiche della normativa di settore si consiglia di informarsi presso il vettore aereo sulle condizioni di utilizzo del trasporto degli animali e sulle relative tariffe applicate.

Copyright 2022. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu